Heritage Lighting 2.0

Virtuale & Reale: la luce come esperienza dell’utente

 

Rennes, Francia. Con il sistema ‘Lumi-R’ e la APP ‘My Orpheo’ le proposte progettuali virtuali disponibili per l’utente su smartphone e tablet (courtesy photo: CONCEPTO)

Il dispositivo Lumi-R, un’applicazione per smartphone e tablet dedicata a proporre le soluzioni di illuminazione virtuali e reali del patrimonio storico della città di Rennes, ha ricevuto lo scorso novembre il “Premio 2018 per il progetto di illuminazione del patrimonio architettonico” dall’ACE (Association des Concepteurs Lumière et Eclairagistes), l’associazione francese dei lighting designer

Nel corso delle fasi di sviluppo nel 2011 del Piano generale per l’illuminazione per la città francese di Rennes, lo studio di lighting design parigino CONCEPTO ha suggerito ai responsabili istituzionali della Municipalità di provare a guardare gli edifici storici e monumentali da un differente punto di vista rispetto alla tradizionale lettura come oggetti architettonici da evidenziare sistematicamente, quanto piuttosto quali elementi urbani sui quali sviluppare momenti di interazione e di stimolo per l’immaginazione dei fruitori.

La città di Rennes presentava un numero molto basso di illuminazioni dedicate al patrimonio storico-architettonico, rispetto ad altre città francesi della stessa dimensione: e proprio questo ‘deficit’ sembrava offrire un’opportunità e un’occasione unica per ripensare l’idea di come proporre in un modo nuovo una serie di monumenti illuminati, in modo fisso e in permanenza.

I lighting designer avevano inizialmente pensato di evidenziare piccoli elementi architettonici (portale, finestra, torretta) per alcuni dei più importanti edifici storici non ancora illuminati, allo scopo di attirare lo sguardo dei passanti e suscitare una domanda da parte dell’utenza pubblica e una riscoperta del monumento durante la notte. Nello stesso tempo, i progettisti di Concepto hanno voluto sviluppare in collaborazione con l’ufficio del turismo di Rennes passeggiate notturne virtuali gratuite per scoprire su uno smartphone, o un tablet, le immagini notturne in 2D e con video 3D che rappresentassero le diverse illuminazioni dei monumenti.

Una proposta ibrida, a coniugare le soluzioni di luce reali con quelle virtuali

Questo approccio originale e innovativo, per la Francia ma anche per gli altri paesi, ha offerto agli occhi dei lighting designer il vantaggio di realizzare più letture notturne del patrimonio di Rennes, eventualmente aggiornabili nel tempo, senza consumo di energia, senza investimenti importanti e senza il complesso intervento fisico di installazione degli apparecchi di illuminazione e/o la presenza di antiestetiche connessioni sugli edifici storici interessati.

Dall’inizio dello studio, i progettisti di CONCEPTO volevano che questi grafici e video dedicati alle illuminazioni virtuali fossero visibili soltanto di notte e accessibili unicamente nella fase di approccio all’edificio interessato (entro un raggio massimo di 50 m), al fine di incoraggiare e indurre il movimento fisico reale dei visitatori e dei turisti all’interno del centro storico di Rennes.

Rennes. Mappa delle illuminazioni reali e virtuali (courtesy: CONCEPTO)

In fase di progetto e in modo graduale, i frammenti interessati dall’illuminazione reale sono stati ridotti a due sole facciate, mentre le illuminazioni virtuali sono state sviluppate per 7 edifici storici.

Rennes, Champ Jacquet. Una delle illuminazioni virtuali realizzate (courtesy: La Fabrique d’Etincelles)

La prima passeggiata serale nel centro storico di Rennes è stata così inaugurata nel settembre 2018.

L’applicazione sviluppata ‘Lumi-R’ , scaricabile su smartphone e tablet, è gratuita e permette oggi due funzionalità:

  • attivare le illuminazioni virtuali e scoprire i rendering digitali 2D e i video 3D in visioni a 180 e 360 gradi (i video raccontano gli aspetti storici nel tempo in relazione alla specifica facciata o alla strada interessata), con possibilità di passare alla modalità immersiva, utilizzando liberamente un occhiale per la realtà virtuale dedicato per l’APP dello smartphone;
  • attivare le due illuminazioni reali e interagire direttamente con le opportunità pensate dai lighting designer per l’illuminazione delle facciate.
(courtesy: CONCEPTO)

Una nuova esperienza per il turista e il visitatore

L’itinerario notturno di visita è offerto liberamente, senza un ordine di priorità definito e l’applicazione consente di geolocalizzare i siti “attivabili”: ognuno può utilizzare il dispositivo secondo i suoi desideri. I loghi delle applicazioni sono proiettati a terra per segnalare ai visitatori il miglior angolo di visione.

(courtesy: CONCEPTO)

Lumi-R è un’applicazione scalabile, ed il numero delle facciate luminose virtuali dovrebbe accrescersi nei prossimi anni a considerare anche altre aree del centro storico.

Questo risultato molto innovativo, in termini di tecnologia, soddisfa perfettamente i nuovi requisiti atti a contenere la bolletta energetica delle città e l’inquinamento luminoso.

Il sistema ‘Lumi-R’ mira a progettare in un modo differenziato le illuminazioni architettoniche del patrimonio storico urbano delle città e ad immaginare una città virtuale notturna, in grado di offrire ai cittadini diverse immagini e nuovi profili notturni da sperimentare.

( a cura di Roger Narboni, lighting designer – Presidente CONCEPTO, Parigi)

 

RENNES – ILLUMINAZIONE E REALTÀ VIRTUALE PER L’ARCHITETTURA STORICA

Committente: Città di Rennes, Francia

Lighting design: Agence CONCEPTO, Roger Narboni and Fanny Guérard

Sviluppo della dimensione virtuale: La Fabrique d’Etincelles

APP per smartphone: My Orphéo

Modellazione 3D: E.magein3D

Società di installazione e gestione: Bouygues Energies & Services 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here