Collezioni

Un ‘Passe-partout’ per la luce

 

Collezione ‘LineaVolo’. Un’immagine ambientata con le differenti configurazioni disponibili (courtesy: Formalighting)

Il progetto di ‘LineaVolo’ è nato dalla volontà di Formalighting di travalicare il confine dell’illuminazione architetturale per proporre al mercato anche apparecchi di natura decorativa. Nella sinergia tra il designer Maurizio Giuseppe Scutellà e il reparto sviluppo prodotto di Formalighting è nata la nuova collezione, una linea di apparecchi decorativi declinabili in diverse applicazioni e tipologie.

“LineaVolo” è una linea di prodotti nata dalla volontà di creare non solo un apparecchio di illuminazione ma anche un involucro prezioso per contenere la luce, elemento vitale dell’esistenza umana ancora una volta posta al centro di questo ambizioso progetto.

Alla fase iniziale di sviluppo del concept condotta dal team di lavoro ha fatto seguito un’approfondita e attenta ricerca dei materiali e dei componenti tecnici per la definizione costruttiva del prodotto, che ha portato alla realizzazione di una famiglia di prodotti lineari in alluminio, dalle forme minimaliste ed eleganti con accurate prestazioni tecniche.

In merito all’approccio alla definizione del concept

Maurizio Giuseppe Scutellà

I prerequisiti posti da Formalighting erano relativi alla messa a punto di un nuovo sistema tecnico, destinato soprattutto al retail del lusso, alle gioiellerie e alle boutique d’alta gamma. Si trattava di pensare ad un sistema discreto, elegante e minimalista al tempo stesso, nel quale i veri protagonisti fossero gli oggetti illuminati con una corretta emissione e qualità della luce, unita alla massima versatilità di utilizzo.

La sfida progettuale era poi quella di individuare una forma che uscisse dai soliti schemi, ma mantenesse le stesse caratteristiche richieste per un sistema così articolato e peculiare, senza scadere nel troppo caratterizzato e conservando sempre una certa eleganza ed equilibrio.

L’ispirazione iniziale è partita come sempre da alcuni schizzi, relativi agli oggetti da illuminare, tra i quali la forma di un lingotto d’oro è sembrata subito perfetta, un trapezio isoscele che diffondeva la luce alloggiata al suo interno.

Collezione ‘LineaVolo’. Uno degli sketch di studio (courtesy: Giuseppe Maurizio Scutellà)

Sul piano costruttivo e dei materiali, la scelta dell’estruso d’alluminio cavo, individuata con i tecnici del reparto sviluppo prodotto di Formalighting, è risultata ideale per lo smaltimento termico della stripLED ospitata all’interno, ed è apparsa subito come la più corretta.

Sul piano formale, un vezzoso taglio a circa 30°( e non ad i soliti 90°) ha concluso il progetto, con una soluzione che in questo modo lo allontanava dal mondo degli estrusi tecnici, conferendogli una nota glamour e mantenendo la versatilità di un sistema sartoriale ampliabile, variabile per lunghezza ed utilizzo.

Le prime estrusioni e i prototipi del nuovo prodotto, proposti all’inizio del 2017 e sviluppati nei mesi successivi, hanno condotto alla prima presentazione ufficiale del sistema all’ultima edizione di Light & Building, riportando un ottimo riscontro. Alla fine il progetto si è rivelato altamente versatile e mirato, andando a delineare con una soluzione ‘flessibile’ un vero e proprio passe-partout illuminotecnico.

Lineavolo: le declinazioni formali

L’elegante ‘Floor lamp’ è un apparecchio da terra alto 180 cm caratterizzato da base in marmo lucido; come lo stelo di un fiore ‘LineaVolo Floor’ è capace di mimetizzarsi perfettamente nei più diversi ambienti creando una effetto di luce diffusa e morbida.

Collezione ‘LineaVolo’. ‘LIneaVolo Floor’, la versione lampada da terra (courtesy: Formalighting)

La gamma ‘LineaVolo parete’ per l’illuminazione dei quadri è stata invece studiata specificamente per valorizzare al meglio dipinti e fotografie grazie alla scelta di sorgenti LED specifiche e ad una corretta distribuzione ottica della luce, definita dalla lunghezza delle aste che sostengono la sezione emissiva lineare inclinabile e orientabile verso la superficie da illuminare.

Collezione ‘LineaVolo’, Surface Lamp, una particolare declinazione della versione parete (courtesy: Formalighting)

La versione sospensione concilia lo stile minimale di un prodotto decorativo con la particolare esigenza di un suo utilizzo nei più differenti ambienti e contesti; la versione è caratterizzata da un’emissione della luce solo indiretta.

La lampada da tavolo coniuga i vantaggi della tecnologia LED per illuminare con uniformità il piano di lavoro con la possibilità di regolare il flusso luminoso grazie al tasto touchdim di accensione; due sottili steli in metallo piegato permettono di orientare la testa della lampada in modo corretto per garantire un’ottimale illuminamento della postazione di lavoro senza abbagliamento.

Collezione ‘LineaVolo’. La lampada da tavolo, con flusso luminoso regolabile grazie al tasto touchdim di accensione (courtesy: Formalighting)

In conclusione, le lampade di questa nuova collezione Formalighting sono ideali per essere utilizzati – oltre che nel retail – nei progetti residenziali, negli uffici e negli studi professionali e in tutti gli ambiti della hospitality.

(a cura di Maurizio Giuseppe Scutellà, Product & Industrial Designer – Brescia;

Federica Bianco, Marketing – Formalighting, Milano)

 

COLLEZIONE ‘LINEAVOLO’

Sistema tecnico decorativo di illuminazione lineare per retail di alta gamma, uffici, residenziale

Giuseppe Maurizio Scutellà, designer

Concept: Maurizio Giuseppe Scutellà

Design team: Maurizio Giuseppe Scutellà, con Ufficio Tecnico sviluppo prodotto Formalighting

“LineaVolo è un progetto il cui tema centrale è la luce.

Non si tratta soltanto di un prodotto tecnico che sviluppa le sue funzioni di illuminazione, ma di un prezioso oggetto in forma di lingotto d’oro che contiene luce al suo interno, una delle nostre risorse più importanti: la luce ci accompagna infatti per tutta la vita, in modo vitale ed essenziale “.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here