Fuorisalone 2019

Tecnologie per un Design sostenibile a VENTURA FUTURE E BASE

Ventura. “Aria come to Light”. Un’installazione di Luca Moreni e Roberto De Zorzi (photo credit: Ivela spa)

Designer, arti visive, architettura, formazione e ricerca nelle proposte del Fuorisalone 2019 a Ventura Future per l’area espositiva di BASE, nel quadro di “UN-learn/RE-learn“, mostra interattiva con le presenze di Italo Rota e Marco Cadioli, Salottobuono, Cittadelladellarte – Fondazione Pistoletto, Stefano Mirti e Super – Scuola Superiore di Arte Applicata del Castello Sforzesco.

La mostra si pone la finalità di pensare a nuove modalità di apprendimento collettivo che offrano l’opportunità concreta di riprogettare il futuro, con un occhio attento all’utilizzo innovativo delle tecnologie e una consapevolezza operativa sui temi della sostenibilità.

Anche l’offerta espositiva di OfficinaBASE si affiancherà alla proposta con il coinvolgimento degli artisti ospiti in residenza a casaBASE.

Un’altra proposta in mostra a Ventura Centrale raccoglierà sui temi del rapporto fra funzione del Design e progettazione sostenibile molte e stimolanti suggestioni, con differenti contributi da parte di studi di design giapponesi come AGC o Takt project, e di aziende come Yamaha, presente con un’installazione sonora (‘Pulse’) e Freitag, che ha invece realizzato con ‘Unfluencer’ un’installazione immersiva creata dallo scenografo Rike Glandorf.

Ventura. Geor Lendorff – “Unfluencer” by Rike Glandorf (photo credit: Das Bild)
Ventura. Rapt Studio – “Tell Me More” (photo credit: Rapt Studio)

Il contributo del design dell’illuminazione sarà come sempre una presenza forte grazie alla partecipazione attiva di Lensvelt che esporrà con Modular Lighting Instruments alcuni dei nomi più famosi del design olandese ed italiano (da Rietveld ad OMA fino a Fabio Novembre), mentre un ampio spazio sarà dedicato al lavoro di Maarten Baas.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here