Associazioni

Seoul. LUCI Association: le città possono cambiare con la luce

Seoul. LUCI Annual Meeting (courtesy: LUCI Association)
Seoul. LUCI Annual Meeting (courtesy photo: SMG)

Nel quadro di LUCI Annual General Meeting, forum internazionale sui temi dell’illuminazione urbana per le città che ha avuto luogo dal 2 al 6 Novembre 2016 a Seoul alla presenza di oltre 700 rappresentanti delle città e dei professionisti di illuminazione urbana, i rappresentanti di oltre 50 città in tutto il mondo hanno riaffermato i principi di illuminazione urbana sostenibile per la realizzazione delle città del futuro, intelligenti e a basso consumo energetico.

In questa sede, l’Assemblea generale annuale di LUCI ha deciso di adottare con un documento ufficiale, definito ‘Dichiarazione di Seoul’, la determinazione che la luce fa la differenza critica nella qualità della vita ed è uno stimolo per la progettazione di un’illuminazione urbana di qualità.

LUCI Association. La Dichiarazione di Seoul (courtesy photo: SMG)
LUCI Association. La Dichiarazione di Seoul (courtesy photo: SMG)

Il documento ufficiale è stato adottato in una cerimonia presieduta dal Presidente di LUCI, Mary-Ann Schreurs, Vice-Sindaco e referente per l’innovazione e il design, la cultura e la sostenibilità del Comune di Eindhoven, e dal sindaco di Seoul, Wonsoon Park e si allinea e ribadisce i principi di illuminazione urbana sostenibile già espressi dalla Carta LUCI sull’ illuminazione urbana adottata nel 2010.

 I punti chiave del bando della Dichiarazione:

  1. Qualità dell’illuminazione urbana promuovendo azioni comuni per una città focalizzata su servizi di illuminazione mirati per il cittadino, con un approccio del design centrato sulle esigenze degli utenti in un quadro di governance atte a sviluppare strategie equilibrate ed efficaci per l’illuminazione urbana
  2. Una cultura dell’illuminazione sostenibile nelle città in tutto il mondo, aumentando l’efficienza energetica dell’illuminazione pubblica e lo sviluppo di ecosistemi sostenibili di luce;
  3. Porre l‘innovazione nel settore dell’illuminazione come un driver per la qualità della vita e con le nuove tecnologie, motore e strumento per migliorarla, per rendere le città più sicure, più interattive e vicine alle esigenze dei cittadini.

La dichiarazione segna un nuovo passo significativo nello sviluppo della rete LUCI e comprende la creazione del primo Ufficio regionale LUCI, per l’Asia, nella città di Seoul.

Questo Ufficio Regionale per l’Asia sosterrà un  più equilibrato sviluppo regionale di LUCI riflettendo la cultura della luce e l’identità delle città asiatiche nell’interazione culturale su scala globale a proposito di illuminazione urbana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here