Ricerca e illuminazione museale

Per metodiche di approccio sempre più integrate

(courtesy: Getty Conservation Institute, Los Angeles)

Presentiamo a seguire una panoramica delle novità nell’ambito della ricerca sull’illuminazione museale, osservando anche forme di comunicazione e divulgazione, quali conferenze e specifiche linee guida offerte da prestigiosi musei ed Istituti europei e americani

Firenze, Italia

La ricerca di Carla Balocco e Giulia Volante dell’Università di Firenze (cit. Balocco, Carla & Volante, Giulia (2018), Lighting Design for Energy Sustainability, Information, and Perception. A Museum Environment as a Case Study. Sustainability. 10. 1671. 10.3390/ su10051671) mira a investigare la connessione fisica tra luce, percezione e informazione attraverso un approccio metodologico integrato.

La proposta che ne scaturisce si basa sulla sostenibilità, in quanto il concept è legato allo sviluppo della percezione e del benessere visivo, alla comunicazione e alla riduzione dei consumi energetici per la manutenzione e la conservazione e protezione delle opere.

***

San Pietroburgo, Russia

Nel mese di aprile 2018 si è tenuta in Russia, a San Pietroburgo, presso il Museo dell’Hermitage, la prima Conferenza “The light in the Museum” affrontando sia gli aspetti della ricerca che quelli delle applicazioni, incentrata sul ruolo dell’illuminazione con i suoi relativi apparecchi e sulla conservazione.

La Conferenza è stata organizzata dal museo del Hermitage, dal Consiglio tecnicoscientifico dell’associazione delle industrie di illuminazione NTS «Svetotekhnika», e dall’associazione di ricerca sull’illuminazione russa, S.I. Vavilov, con il supporto della sezione russa dell’ICOM, International Council of Museums, e l’Unione dei musei russi.

Russia. San Pietroburgo. Al Museo dell’Hermitage la conferenza “The Light in the Museum” (courtesy: Hermitage Museum)

Tale conferenza accoglie il contributo di architetti, progettisti della luce, persone che operano in ambito museale e affronta tematiche sull’applicazione delle tecnologie moderne di illuminazione nei musei. I vari interventi hanno affrontato in maniera plenaria o in sezioni vari temi, quali l’influenza della luce e dell’illuminazione sugli oggetti museali, l’uso di sorgenti moderne come i LED, il controllo della qualità, e il sicuro funzionamento delle tecnologie di illuminazione nei musei.

Un programma degli interventi presentati è scaricabile al link

***

Weimar, Germania

Dal 26 al 28 settembre 2019 si è tenuta a Weimar una conferenza, organizzata dal German Association of Conservator-Restorers (Verband der Restauratoren – VDR) Preventive Conservation Working Group in cooperazione con il Klassik Stiftung Weimar, incentrata sull’illuminazione del patrimonio culturale e dimore storiche.

I maggiori temi ad essere trattati sono la qualità della luce, la protezione dalla luce, le tecnologie dell’illuminazione, le soluzioni di lighting design.

Ulteriori Informazioni sul programma delle relazioni proposte

***

Manchester, Regno Unito

La Museum Association con sede nel Regno Unito ha recentemente organizzato per l’11 settembre 2019 presso il Museum of Science and Industry di Manchester, una conferenza di un giorno dal titolo “Bright Ideas: New Perspectives on Museum Lighting”, focalizzata sulle ultime novità nell’illuminazione e sulla presentazione di alcune case studies, che descrivono l’uso di tecnologie per creare exhibitions suggestive e innovative.

Manchester – Museum of Science and Industry

Tra le varie tematiche è stato anche trattato il tema dell’utilizzo della smart lighting, con il ricorso alla tecnologia bluetooth. Nella relazione proposta da Alexander Moore (head of exhibitions alla Dulwich Picture Gallery di Londra), si è parlato infatti della prossima mostra su Rembrandt, nella quale sarà utilizzato un nuovo Sistema di illuminazione Bluetooth.

Il programma della conferenza è disponibile alla seguente pagina

***

Los Angeles, USA

Il Getty Conservation Institute di Los Angeles ha prodotto delle linee guida per l’illuminazione museale dal titolo “Guidelines for Selecting Solid-State Lighting for Museums”, scritto da James Druzik, GCI Senior Scientist e Stefan Michalski, Senior Conservation Scientist, Canadian Conservation Institute.

Il documento fa una comparazione tra i LED e l’illuminazione tradizionale, tratta il tema dell’efficacia luminosa, della resa cromatica, del lifespan, costi e anche garanzie.

Per riceverne una copia si può inviare una richiesta alla seguente email mce@getty. edu.

Una serie di case studies e altre fonti sono disponibili in un report dimostrativo sui musei pubblicato sulla pagina del U.S. Department of Energy.

Ulteriori informazioni connesse alle relazioni fra illuminazione museale e tecnologie della luce, sulle emissioni ultraviolette e infrarossi, come fonti di deterioramento, sono disponibili al sito del Canadian Conservation Institute

(a cura di arch. Iolanda Fortunato, lighting designer)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here