Arte, luce e tecnologia

Milano. “Nanda Vigo. Light Project” a Palazzo Reale

 

Nanda Vigo – “Global Chronotopic Experience” (Spazio San Celso, Milano) (2017) (photo: Marco Poma)

Per la prima volta in Italia a Milano con “Nanda Vigo. Light Project” abbiamo l’occasione per vedere una grande mostra antologica dedicata ad un’artista come Nanda Vigo, autrice di una personale e originalissima ricerca dedicata alla luce e alle sue tecnologie.

La mostra, che si terrà a Palazzo Reale dal 23 luglio al 29 settembre 2019, è curata da Marco Meneguzzo ed è promossa dal Comune di Milano/Cultura – Palazzo Reale, in collaborazione con l’Archivio Nanda Vigo e con Donatella Volontè.

Il percorso espositivo della mostra si articolerà lungo un itinerario di circa ottanta opere, selezionate fra i progetti, le sculture e le installazioni realizzate nel corso del lungo e prolifico percorso di una fra le protagoniste di riferimento nel contesto europeo, con lavori che raccontano gli esordi alla fine degli anni Cinquanta sino alle esperienze più attuali.

Nanda Vigo – “Sky tracksTrigger of the Space”, installazione (Galleria San Fedele, Milano) (2018) (photo: Marco Poma)

Il tema dei “Cronotopi” – che Nanda Vigo inizia a sviluppare a partire dal 1962 – pone la luce come forma trasparente, immateriale, dinamica e visionaria al centro dell’opera: costruzioni che in un primo momento definiscono veri e propri ambienti spaziali (in alcuni casi realizzati fra l’altro in collaborazione con Lucio Fontana) e che si evolvono successivamente dal punto di vista formale e nell’utilizzo dei materiali.

Un altro importante filone di ricerca della Vigo documentato dalla mostra è quello parallelamente sviluppato dall’artista nei contesti del Design  e in ambito architettonico (un esempio la sua collaborazione con Gio Ponti per la Casa Lo Scarabeo Sotto la foglia, a Malo, del 1965, o per la realizzazione del Museo Remo Brindisi a Lido di Spina del 1967).

L’attività di Nanda Vigo come designer e architetto è documentata dalla mostra. Qui un interno della “Casa Lo Scarabeo sotto la Foglia” di Giò Ponti (1965-68) ( photo©: Adam Štěch)
Nanda Vigo – La Casa Museo Remo Brindisi (1967-71) (photo©: Aldo Ballo; per gentile concessione di Nanda Vigo)

Saranno presenti esempi anche dell’attività di ricerca sviluppata  negli anni ’80 e del lavoro dei decenni successivi, con tutta la declinazione formale e tecnologica delle soluzioni di luce: dalle fluorescenti a catodo freddo alle soluzioni di luce riflessa e all’utilizzo degli specchi, alle soluzioni di luce radianti e diffuse fino all’utilizzo recente, ironico e dinamico dei LED.

(Massimo Maria Villa)

Nanda Vigo. Light Project

Milano. Palazzo Reale

Dal 23 Luglio 2019 al 29 Settembre 2019

Curatori: Marco Meneguzzo, in collaborazione con Archivio Nanda Vigo e Donatella Volontè

Mostra promossa da: Comune di Milano | Cultura – Palazzo Reale

Orari

  • lunedì: 14.30-19.30;
  • martedì, mercoledì ,venerdì, domenica: 9.30-19.30;
  • giovedì e sabato: 9.30-22.30;
  • ultimo ingresso 1 ora prima della chiusura.

Ingresso gratuito

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here