Luce e scenografie urbane

Lovere è il “Borgo della luce”

Lovere (BG).- Le facciate illuminate per la quinta edizione di “Lovere, Il Borgo della Luce” (cortesia foto: A. Stella)

Anche quest’anno per la sua quinta edizione Lovere è il “Borgo della luce”: una serie di illuminazioni e installazioni artistiche realizzate nel centro storico della località sulla sponda occidentale del lago di Iseo sono state allestite per valorizzare Piazza Tredici Martiri, Piazza Garibaldi, Piazza Vittorio Emanuele II, la facciata dell’Accademia Tadini, oltre alla passeggiata intitolata a Lady Wortley Montagu.

Lovere (BG). “Il Borgo della luce”. La proiezione dell’opera “Amore e Psiche” di Antonio Canova (courtesy photo: A. Cadei)
Lovere (BG). “Il Borgo della luce”. Un’altra videoproiezione con l’immagine di un altro celebre capolavoro dell’Ottocento italiano, “Il Bacio” di Francesco Hayez (courtesy photo: A. Stella)

L’ amministrazione comunale di Lovere, località che è iscritta fra i borghi più belli di Italia, ha lanciato questo progetto per la valorizzazione delle bellezze architettoniche e artistiche e nel programma di eventi collegati a questo è complessivamente una superficie di oltre 10mila metri quadrati quella interessata agli interventi di videoproiezioni.

Le videoproiezioni, con una serie di opere di numerosi famosi artisti, come Hayez e Canova – in programma tutte le sere dal 1 luglio fino al 15 settembre – saranno visibili anche in tutti i week end dal 16 al 29 settembre 2019.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here