Luce e Design

Geometrie di luce tridimensionali

“OE Quasi Light” (design: Olafur Eliasson, per Louis Poulsen) (photo courtesy: Louis Poulsen, 2019)

La luce può giocare ed essere a un tempo funzionale nel Design. È il caso di una sospensione che fa riferimento alla combinazione di geometrie di solidi tridimensionali, la cui interazione produce un effetto luminoso differenziato nell’ambiente in cui viene collocata, in funzione dell’angolo di osservazione di chi la guarda.

 “OE Quasi Light”   è la sospensione, disegnata da Olafur Eliasson per il brand Louis Poulsen: un apparecchio di illuminazione il cui concept è risultato dell’articolazione assonometrica di un dodecaedro (solido a 12 lati con 20 vertici) all’interno di un icosaedro (solido a 20 lati con 12 vertici).

Il volume esterno, in alluminio, ha la forma di un icosaedro, mentre quello interno è definito da un dodecaedro, e costituisce il diffusore vero e proprio della lampada, realizzato in policarbonato bianco riflettente.

“OE Quasi Light” (design: Olafur Eliasson, per Louis Poulsen) (photo courtesy: Louis Poulsen, 2019)

Le sorgenti di luce LED sono collocate fra le due parti e la loro emissione luminosa è diretta verso il centro dell’apparecchio, in modo da essere poi riflessa all’esterno.

La sospensione “OE Quasi Light” è stata proposta per la prima volta al Salone del Mobile di Milano presso lo stand Louis Poulsen, brand che insieme a Flos e a B&B Italia formano il gruppo Design Holding, per il 48% di proprietà del fondo d’investimento italiano Investindustrial.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here