Luce e Musei

Bordeaux. ‘Bassins de Lumières’. Arte digitale fra luce e acqua

Bordeaux – ‘Bassins de Lumières’ (courtesy photo: Culturespaces)

E’ stata fissata il 17 aprile 2020 la data ufficiale di apertura in Francia a Bordeaux del ‘Bassins de Lumières’, il più grande museo di arte digitale del mondo, la cui sede è stata collocata nella struttura architettonica di una ex base militare sottomarina.

Il nuovo museo dedicato alle mostre di arte digitale, multimediale e immersiva – articolato in 11 grandi spazi separati – potrà così avvalersi dello scenario monumentale e inedito del vasto  insediamento militare, dove – attorno a quattro piscine giganti – le opere d’arte saranno proiettate e riflesse sull’acqua, per la gioia e la curiosità dei visitatori che le potranno vivere in modo ambientale camminando su passerelle d’acqua.

Il più grande e imponente centro di arte digitale al mondo sfrutterà in questo modo l’intrigante fascinazione creata dalla relazione luce – acqua, così che le videoproiezioni realizzeranno vere e proprie “vasche di luce”, e le opere di Gustav Klimt – l’artista scelto per l’inaugurazione – si potranno specchiare, finendo letteralmente sott’acqua.

Bordeaux – ‘Bassins de Lumières’ (courtesy photo: Culturespaces)
Bordeaux – ‘Bassins de Lumières’ (courtesy photo: Culturespaces)

Culturespaces, la società francese che ha realizzato questo progetto, ha già previsto per la struttura una programmazione continua di mostre digitali e immersive di arte contemporanea, che verrà alternata agli eventi dedicati ai grandi maestri della storia dell’arte classica e moderna, mentre il tour dei visitatori si svolgerà durante tutto l’anno sulle passerelle sull’acqua e lungo le banchine dei giganteschi bacini.

Guarda il video!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here