Galway, Capitale europea della Cultura 2020

A Galway “Savage Beauty” per la bellezza del Paesaggio

“Savage Beauty” di Kary Kola (courtesy photo: Kari Kola)

Alle celebrazioni per la città irlandese di Galway, Capitale europea della Cultura 2020, il light artist finlandese Kari Kola ha realizzato con “Savage Beauty” la più grande opera site specific mai realizzata di landscape lighting.

L’intervento spettacolare “Savage Beauty” ha visto protagonista la zona attorno al monte Ceann Garbh nel Parco Nazionale di Connemara, nella cui area sono stati installati e posati tramite elicottero 16 generatori collegati fra loro da circa 20 km di cavi, per alimentare un migliaio di grandi proiettori di illuminazione.

L’ambizioso progetto di landscape lighting era stato pensato nella concomitanza della festa del Saint Patrick’s Day il 17 marzo, e nelle previsioni avrebbe dovuto portare circa 80.000 spettatori, suddivisi in quattro serate di spettacolo, ma i grandi rischi connessi alla diffusione del contagio virale da Covid-19 hanno trasformato l’ emozionante spettacolo in un grande evento digitale virtuale per la collettività del web.

Kari Kola ha realizzato più di 2000 installazioni site-specific in tutto il mondo, fra i quali l’illuminazione della sede parigina di UNESCO in occasione dell’apertura dell’Anno della Luce 2015 e nel 2018 l’illuminazione del sito di Stonehenge per la Giornata del Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here