Luce e Design

Torino. A Natale una Mole scintillante di luce

Veduta notturna della Mole Antonelliana (Torino)

Iren, la società che eroga e gestisce i servizi della rete elettrica nella città di Torino, in occasione delle festività natalizie e per celebrare i 110 anni dalla costituzione di AEM Torino, ha predisposto una spettacolare illuminazione temporanea della Mole Antonelliana che sarà visibile fino al 6 gennaio 2018.

Per questo intervento di illuminazione sono stati installati 500 apparecchi di illuminazione a luce LED a effetto stroboscopico, posizionati da alcune squadre di addetti freeclimber lungo oltre 1500 metri di filo, ancorato a ganci e funi metalliche già presenti sulla struttura.

La Mole Antonelliana (Torino): la nuova illuminazione temporanea

Agli effetti prodotti da questa illuminazione si aggiungono quelli di circa 6.500 sorgenti a LED CoB a luce intermittente a completamento dell’illuminazione scenografica della struttura architettonica del tempietto.

Gli effetti stroboscopici di illuminazione seguiranno precise sequenze di accensione su scenari temporizzati per sottolineare la struttura architettonica dell’edificio, sia del registro della cupola come della guglia.

Le sorgenti intermittenti a luce LED CoB sono state posizionate invece per creare un caratteristico e brillante scintillio luminoso. Alcuni gobos dorati sono stati inoltre collocati sui proiettori preesistenti già dedicati all’illuminazione del monumento per caratterizzare e arricchire ulteriormente dal punto di vista cromatico l’effetto visivo finale dell’intervento.

La nuova illuminazione temporanea si affianca all’installazione artistica de “Il volo dei numeri”, opera dell’artista concettuale Mario Merz, che ripropone ormai da diversi anni sulla superficie della Mole Antonelliana i primi numeri della successione matematica di Fibonacci.