Reinterpretare l’incandescenza: soluzioni LED per il residenziale

 

"Plumen 003" (courtesy photo: Plumen)
“Plumen 003” (courtesy photo: Plumen)

In ambito residenziale sono diverse le proposte che negli ultimi tempi si sono succedute per rileggere l’atmosfera luminosa tipica delle nostre case, ancora in molti casi legata al bulbo della lampada a incandescenza e al colore di luce da questa prodotto.

Le soluzioni LED di Plumen hanno via via sostituito questa immagine con nuove opportunità di sistema, ma esistono anche proposte che – pur mantenendo nel concept la tradizione – consentono oggi di pensare a sorgenti luminose che traducono all’attualità la luce della nostra lampadina.

"Plumen 003" (courtesy photo: Plumen)
“Plumen 003” (courtesy photo: Plumen)

Ne è un esempio l’apparecchio a sospensione “Plumen 003”, per il quale i progettisti (Hulger, Claire Norcross e Marie-Laure Giroux per Plumen) hanno lavorato proprio sul concept di evidenziare il bulbo luminoso, studiando per questa lampada due emissioni fotometriche differenti, con illuminazione diretta focalizzata brillante verso il basso , e una seconda emissione diffusa più morbida verso l’alto, per l’illuminazione generale dell’ambiente.

"Plumen 003". Dettaglio dello schermo rifrattore (courtesy photo: Plumen)
“Plumen 003”. Dettaglio dello schermo rifrattore (courtesy photo: Plumen)

I progettisti si sono forse ispirati per la doppia illuminazione alla storica “PH5” prodotta da Louis Poulsen e disegnata da Poul Henningsen nel 1950.

La sospensione “Plumen 003” adotta soluzioni a luce LED retrofit E27, per una potenza complessiva di 6.5 W ed un’emissione luminosa di 250 lm.

La temperatura colore è di 2400 K e la lunghezza del cavo di sospensione max è di 2 m.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here