A “RE Thinking Varese” un’idea di luce per l’architettura

RE Thinking Varese

Per il ciclo di appuntamenti “RE Thinking Varese. Rigenerazione e riuso nella città contemporanea”, promossi  dall’ Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Varese e dal Comune di Varese, in occasione della progettazione della variante del Piano di Governo del Territorio della città di Varese, è in programma per martedì 19 settembre un incontro con l’ arch. Alfonso Femia, fondatore dell’Atelier(s) Alfonso Femia.

L’architetto, co-fondatore dello studio 5+1 nel 1995, che prende il nome e la forma di 5+1AA nel 2005 e assume nel 2017 la denominazione di Atelier(s) Alfonso Femia, sviluppa già da anni i temi del progetto in un “atelier” attivo su tre differenti realtà urbane, quali Genova, Milano e Parigi, dove un team multidisciplinare lo anima come unico luogo di progetto e di pensiero, alimentandosi delle differenti caratteristiche ed esperienze delle tre città.

Lo Studio ha sempre affrontato come aspetto fondamentale il tema della luce e della sua interpretazione in sede di progetto, calandolo sempre all’interno della relazione istituita con i luoghi della contemporaneità e con la domanda posta dalle esigenze del mondo reale.

In questa direzione, la ricerca sulla materia che ha caratterizzato gli ultimi progetti realizzati tra Italia e Francia sono parte fondamentale di una riaffermazione della materia e della luce come dimensioni empatiche dell’architettura.

I ‘Docks di Marsiglia’ con l’interpretazione data alla presenza della luce naturale e all’utilizzo plastico della luce artificiale, ad esempio, sono manifesto di uno dei temi dell’Atelier(s) AF517 e di un’ idea del progetto di architettura come sede privilegiata del rapporto pubblico/privato, progetto di un momento di incontro e confronto, che si misura con il tempo e nel Tempo.

Alfonso Femia Atelier(s) – Alfonso Femia/AF517*

martedì 19 settembre 2017, alle ore 18.30 – ingresso libero

Salone Estense – Via Sacco 5, Comune di Varese

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here