Quando è l’arredo che illumina

Zona Giorno. Insolito e imponente, il tavolo da pranzo di linea netta e rigorosa si caratterizza per il basamento che si eleva in altezza formando l’incrocio superiore illuminato da LED.
Zona Giorno. Insolito e imponente, il tavolo da pranzo di linea netta e rigorosa si caratterizza per il basamento che si eleva in altezza formando l’incrocio superiore illuminato da LED

Natevo è  il nuovo brand creato da Flou, caratterizzato da una completa gamma di arredi che hanno nel loro concept un segno in comune, ovvero integrano al loro interno LED in grado di illuminare totalmente l’ambiente in cui si trovano collocati

Nell’interpretazione dello spazio architettonico attraverso una ricerca volta all’integrazione, l’approccio all’illuminazione ed al progetto di luce può incontrare – e questo è sicuramente il caso proposto con le soluzioni del brand Natevo – nuovi possibili paradigmi: e un progetto come quello proposto in queste pagine può arrivare anche a rendere superflua la presenza di lampade, lampadari e altri apparecchi di illuminazione.

L’appartamento del quale parliamo è stato curato dall’arch. Matteo Nunziati, che ha disegnato i mobili e i complementi che lo arredano, mentre il gruppo di lavoro di Natevo ha poi sviluppato il progetto illuminotecnico. Un secondo e un terzo appartamento sono in via di progettazione e saranno curati rispettivamente dallo Studio Viscido di Salerno e da Toner Architects di Istanbul, che progetteranno a loro volta ad hoc i mobili Natevo per arredarli.

Master Bedroom. Elemento d’arredo dove specchiarsi, truccarsi, scrivere, leggere e navigare in rete, la toeletta ha il piano d’appoggio rivestito in pelle. Nel perimetro dello specchio sono inseriti i LED.
Master Bedroom. Elemento d’arredo dove specchiarsi, truccarsi, scrivere, leggere e navigare in rete, la toeletta ha il piano d’appoggio rivestito in pelle. Nel perimetro dello specchio sono inseriti i LED.

Design e luce

Per l’appartamento arredato Natevo all’interno delle Residenze progettate da Zaha Hadid nell’ambito dell’area CityLife di Milano, si è voluta creare un’atmosfera piacevole e contemporanea,con elementi essenziali da una parte ed emozionali dall’altra.

I prodotti disegnati da Nunziati si ispirano al razionalismo tedesco della Bauhaus, dove funzionalità e rigore divengono bellezza ed eleganza.

Il segno caratteristico comune a tutti gli arredi è costituito da linee rette, tese, decise, una sorta di impalcatura rigorosa e geometrica di volta in volta declinata in librerie, mobili contenitori, tavoli da pranzo, tavoli bassi, poltroncine, letto ed armadi.

I sistemi di illuminazione sono inseriti all’interno di tubolari e l’effetto finale è un piacevole contrasto tra la geometria della struttura e la morbidezza avvolgente della luce indiretta. I materiali utilizzati per i mobili sono tradizionali e sofisticati: alluminio, legno e marmo. Si percepisce un contrasto che diviene equilibrio tra antico e moderno, tra linee contemporanee, tecnologie innovative e materiali e superfici della memoria.

Camera ragazzi. Gaia, allegra, colorata, funzionale: la camera da letto che i ragazzi sognano. I due letti gemelli, rivestiti in Ecopelle con base e testiera imbottite sfoderabili, si completano con il festoso copripiumino Swing. A unirli è la barra posteriore nella quale sono inseriti i LED e, ai due lati, i comodini
Camera ragazzi. Gaia, allegra, colorata, funzionale: la camera da letto che i ragazzi sognano. I due letti gemelli, rivestiti in Ecopelle con base e testiera imbottite sfoderabili, si completano con il festoso copripiumino Swing. A unirli è la barra posteriore nella quale sono inseriti i LED e, ai due lati, i comodini

Una caratteristica peculiare dell’approccio seguito dallo studio è quello di cercare equilibrio tra estetica e funzionalità, poesia e concretezza, emozione e praticità. E anche nel progetto di arredo per l’appartamento a CityLife l’idea è stata quella di creare prodotti e ambienti in cui l’emozione della luce sia pensata come soluzione ed innovazione per l’arredo della casa.

L’integrazione della luce nell’arredo permette di evitare costose e complicate installazioni come le tracce per il montaggio dei cavi, delle scatole di derivazione, degli allacciamenti elettrici e delle lavorazioni nel celino o nelle pareti. Nella logica di questo concept, i mobili semplicemente si posizionano, si attacca la spina come una normale lampada decorativa e si ottengono risultati estetici e illuminotecnici rilevanti.

Si tratta di una soluzione interessante non solo per il mercato domestico, ma anche per i grandi interventi immobiliari, alberghi o residence dove – essendo le unità abitative di numero estremamente elevato – è importante il contenimento dei costi di installazione, manutenzione ed acquisizione di ogni singolo prodotto.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

2 COMMENTI

    • Buonasera,
      sì, è un ottimo prodotto, realizzato con LED strip di qualità. Si tratta di uno dei sistemi coordinati che la società FLOU ha messo a punto per il suo nuovo brand di complementi di arredo luminosi NATEVO.
      Le do il contatto dell’Ufficio PR di FLOU-NATEVO:
      Annina Preda
      AnnaDue | Studio Casati
      ufficio stampa FLOU – NATEVO
      T 0362 958255
      annina@annacasati.it

      Massimo Villa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here