Luce e Design

Prospectum. I light designer italiani alle Olimpiadi Invernali in Corea

Pyeongchang, Corea del Sud. Olimpiadi Invernali 2018. CasaItalia (courtesy ⓒrohspace)

L’opera ‘Casaluce’ dell’artista e light designer Massimo Uberti è fra le opere che fanno parte della selezione proposta (Prospectum) all’interno di Casa Italia, la sede rappresentativa degli atleti italiani alla Olimpiadi Invernali di Pyeongchang, in Corea del Sud.

Casa Italia è frutto di un progetto articolato che pone in essere ed in evidenza i valori della cultura e del vivere italiano che accompagnano i significati portati dallo sport, quali l’arte, il Design e l’accoglienza.

Pyeongchang, Corea del Sud. Olimpiadi Invernali 2018. Massimo Uberti , “Casaluce”, presso Casa Italia (courtesy photo ⓒrohspace)

“Prospectum”, è il concept che Ex Elettrofonica per CONI ha elaborato e interpretato per Casa Italia in questo intervento progettuale, proponendo l’immagine dell’Italia attraverso uno dei suoi brand culturali più importanti nella nostra storia dell’arte nella sua portata sulla cultura europea: la rappresentazione della prospettiva ed il significato che tutto questo ha determinato sui linguaggi e sui modi di leggere la realtà e di interpretarla. “Prospectum”, da intendersi quindi nel suo valore etimologico di “portarsi avanti”, nel raggiungere e porsi sempre e costantemente nuovi obiettivi.

Fra gli altri artisti light designer coinvolti: Maurizio Nannucci che ha sempre attraversato con il suo lavoro i rapporti fra arte e linguaggio e che propone qui uno dei suoi testi iconici realizzati con lampade al neon; Valerio Rocco Orlando  e  Patrick Tuttofuoco, che con la sua opera riproduce la silhouette delle proprie mani che mimano la parola “Welcome”.

Pyeongchang, Corea del Sud. Olimpiadi Invernali 2018. Prospectum. Maurizio Nannucci,”Same Words Different Thoughts”, presso Casa Italia (courtesy photo ⓒrohspace)
Pyeongchang, Corea del Sud. Olimpiadi Invernali 2018. Prospectum. Valerio Rocco Orlando, “Who am I?”, presso Casa Italia (courtesy photo ⓒrohspace)
Pyeongchang, Corea del Sud. Olimpiadi Invernali 2018. Prospectum. Patrick Tuttofuoco, “Welcome”, presso Casa Italia (courtesy photo ⓒrohspace)

Tutti gli artisti coinvolti nel progetto per Casa Italia Pyeongchang, sono stati chiamati ad esprimere e rappresentare i differenti punti di vista che concorrono a formare il disegno d’insieme, la ricchezza multiforme che il nostro Paese ha da sempre espresso nel mondo.

(Massimo M. Villa)