Precisione nel controllo degli scenari luminosi

 

Londra, Camira Showroom. L’intervento progettuale è stato realizzato con l’adozione del sistema “Moto-Zero” e “Moto-Polaris” della nuova linea ‘Motolux” (courtesy: Formalighting)

L’obiettivo principale della progettazione nel retail è realizzare ambienti che possano supportare perfettamente la brand identity aziendale, creando spazi architettonici che accolgano nel modo migliore il cliente: e un nuovo sistema di controllo remoto può aiutare in tal senso il progettista

Scenari: gestire le variazioni e il colore della luce

La progettazione della luce nei contesti del Retail deve trovare la massima coerenza di impostazione, nei risultati posti dal progetto di Interior, con l’immagine e la brand identity del cliente committente. Il progetto di architettura in tal senso dovrebbe sempre trovare nel progetto di illuminazione lo strumento per evidenziare nel modo migliore le coordinate spaziali degli ambienti da illuminare, favorendo nel cliente l’esperienza di acquisto e l’esplorazione del negozio, e facendo in modo che questi utilizzi al meglio il tempo da lui trascorso all’interno del punto vendita.

L’azione del mostrare, quindi, dell’evidenziare i prodotti nell’ambito del display espositivo, presentandoli sempre nella loro ‘forma migliore’ è l’obiettivo di riferimento, per Product Designere per progettisti.

Da queste premesse nasce il progetto della nuova serie ‘Motolux’ di Formalighting, che ha strutturato nell’engineering di questi nuovi apparecchi il concept della presenza efficace del colore della luce naturale, all’interno di una logica dinamica e di variabilità.

La luce come opportunità di variazione e mutevolezza continua trova infatti in ‘Motolux’ una gestione semplificata degli scenari, sviluppata attraverso un semplice telecomando che permette di gestire i differenti apparecchi di un impianto: pochi e semplici interventi con il controller da remoto permetteranno di rinnovare gli scenari luminosi, ridefinendo i puntamenti dei fasci luminosi e regolandone intensità luminosa e temperatura colore. In questo modo, gli spazi potranno assumere sempre nuovi significati.

Londra, Camira Showroom. Dettaglio (courtesy: Formalighting)
Hong Kong. Nello showroom di “Attire House” viene utilizzato il sistema “Moto-Zero” con tecnologia TunableWhiteTM CMYK (courtesy: Formalighting)

Sistema ‘Motolux’: la tecnologia

Progettato non soltanto per gli ambiti del Retail ma idoneo anche in altri ambiti applicativi, come sale conferenze, hotel e gallerie d’arte, ‘Motolux’ apporta un registro di controllo ulteriore nei contesti dell’Interior lighting.

Il concept operativo del sistema permette di intervenire con telecomando da remoto su ogni singolo apparecchio dell’impianto per variare lo scenario impostato, in relazione alla necessità di inserimento di nuove funzioni o alle esigenze del momento.

La linea dei prodotti ‘Motolux’ – completa di apparecchi ad incasso, a binario e a sospensione – viene proposta di serie con driver LaserDim per controllo remoto della dimmerazione dell’apparecchio.

Serie ‘Motolux’. Il sistema per installazione a binario “Mini-Moto Zero
La versione “MotoGimbalo” a incasso rotondo (courtesy: Formalighting)

Inoltre è possibile richiedere per questi nuovi apparecchi l’opzione Dim2WarmTM che permette di dimmerare fino all’intensità dell’1% la luce da una temperatura di 3000 K a piena intensità fino ad una tc calda a 1800 K e la tecnologia TunableWhiteTM , con la quale è possibile cambiare la temperatura colore in un range compreso fra 1600 e 4000 K o 2700-6000 K e successivamente dimmerare la lampada fino all’1%.

Il sistema di controllo remoto – che non fa riferimento alla presenza di protocolli Wi-Fi o Bluetooth – e che permette di intervenire sul puntamento, sull’intensità luminosa e sulla temperatura colore degli apparecchi di illuminazione è stato recentemente premiato con l’ “AIT Innovation Preis” nell’ambito dell’edizione 2017 di Euroshop a Düsseldorf.

(Antonio Nova, General Manager – Forma Lighting Italia) 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here