A Montreal la luce dinamica del primo ponte in Rete

Montreal. Ponte “Jacques Cartier” (courtesy photo: Martine Doyon)

Per il suo 375esimo compleanno, la città di Montreal ha progettato per il ponte storico ‘Jacques Cartier’ una soluzione di illuminazione intelligente che si propone con le caratteristiche tecniche e dinamiche di un impianto che interagisce in modo costante con il flusso dei dati che gli arrivano dai Social media dei cittadini residenti e dei visitatori.

Il progetto è stato denominato Living Connections, ed è stato realizzato da Moment Factory in collaborazione con altri sei studi di progettazione illuminotecnica e multimediale di Montreal. Si tratta del primo ponte al mondo connesso in Rete.

Montreal. Ponte “Jacques Cartier” (courtesy: Moment Factory)

Sotto il profilo del suo funzionamento, il ponte s’illumina ogni sera al tramonto quando un’illuminazione colorata inizia a caratterizzare le sue spallette interne; le scelte cromatiche della luce sono progettate in modo coerente al colore che i sensori posti sulle telecamere collocate sul ponte ‘leggono’ nel cielo, per fare in modo che il ponte stesso appaia in una unica soluzione visiva con il cielo che lo sovrasta.

Infatti, al calar del buio, si attiva un programma di illuminazione a colori della durata di 4 minuti che termina con il colore specifico selezionato per quel giorno: ogni giorno dell’anno si caratterizza con un colore diverso, in una tavolozza di 365 colori corrispondente alle diverse stagioni, per evitare che in nessun giorno dell’anno ci si trovi di fronte ad un colore ripetuto.

Montreal. Ponte “Jacques Cartier” (courtesy: Moment Factory)

Durante la notte poi, fino alle 3 del mattino, il ponte alterna due schermi: ogni ora, lo spettacolo di colore all’esterno del ponte riflette la giornata a Montreal: gli algoritmi basati sui dati raccolgono informazioni sul clima meteorologico, traffico, social media e news e le tonalità riprodotte rappresentano l'”umore” complessivo della città, se c’era caldo, se il traffico è stato intenso, se la gente si è lamentata su Twitter.

Gli spettacoli orari sono aggiornati in tempo reale, prendendo in considerazione tutti i dati fino al momento in cui è attivata la visualizzazione.

Tra i diversi spettacoli orari, il ponte propone una caratteristica speciale che permette agli utenti dei social media di interagire con le luci: ogni  volta che qualcuno fa un ‘tweet’ utilizza un gruppo selezionato di hashtags (#illuminationmtl, # 375mtl, # MONTRÉAL, #MONTREAL, #MTL o #mtlmoments) e un punto di luce appare in cima a una delle due torri del ponte.

La luce scorre quindi sulla superficie del ponte, sempre più veloce e crescente a seconda della quantità di persone che amano e rintracciano quello specifico post e sempre in tempo reale.

Alle 3 del mattino l’interazione dei Social media diminuisce e tutto ha termine con una leggera illuminazione delle due torri. Poco prima dell’alba il ciclo ricomincia e continuerà ogni notte per i prossimi dieci anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here