Milano. Gio Ponti Relight: nuova vita per il Design storico della luce

Milano. Gio Ponti – La Chiesa di San Giovanni in Fopponino (1961 – 1964)

Un’interessante operazione di recupero e valorizzazione del nostro grande patrimonio culturale storico nel contesto del Design è stato realizzato a Milano con il progetto Gio Ponti Relight, presso la chiesa di San Francesco al Fopponino, edificio di culto progettato da Gio Ponti e realizzato fra il 1961 e il 1964, e per il quale l’ architetto e designer collaborò con Olivari, uno dei brand più importanti del Design del complemento di arredo in Italia, anche per il progetto di una serie di componenti, fra cui le maniglie per le porte (‘Como’) e le 20 sospensioni per l’illuminazione.

Un’immagine di una delle 20 sospensioni di Gio Ponti

I lampadari in ottone progettati dall’ architetto nel 1963, erano stati nel corso degli anni oggetto di una grave ossidazione che aveva portato alla scomparsa del trattamento di finitura che ne caratterizzava l’aspetto. Con questo intervento progettuale queste sospensioni – che utilizzavano soluzioni di luce fluorescente, e che nel corso degli anni ’80 erano stati affiancate da proiettori con lampade a ioduri metallici per incrementare la resa luminosa – sono ritornate così a riproporre all’interno della Chiesa il concetto spaziale di diffusione luminosa a luce indiretta e l’atmosfera raccolta pensata da Gio Ponti.

L’intervento di restauro della struttura metallica delle sospensioni è stato realizzato nelle officine Olivari, sotto la direzione artistica di Marco Strina e in coerenza con la sovrintendenza ai beni culturali della Diocesi di Milano, e – a seguito di un’analisi del trattamento originario sull’ ottone – è consistito, dopo l’asportazione dell’ossidazione, nella satinatura orizzontale e successiva verniciatura trasparente e cottura a forno delle strutture metalliche dei lampadari.

Progetto “Gio Ponti Relight”. Una fase del restauro con le verifiche illuminotecniche realizzate presso Olivari (cortesia foto: Olivari)
Una delle sospensioni all’interno della Chiesa di San Francesco al Fopponino (cortesia: Olivari)

Sul piano della soluzione luminosa adottata, si è scelto di utilizzare strip LED con tc calda, applicate con sistema reversibile sullo schermo esterno delle sospensioni per la diffusione indiretta della luce e per un livello di emissione luminosa paragonabile al flusso luminoso precedentemente emesso dalle soluzioni fluorescenti, con l’ulteriore vantaggio di occultare alla vista le sorgenti luminose.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here