Londra, Central Saint Martins University of Arts: Zumtobel sostiene i progettisti di domani

Il gruppo di studenti della Central Saint Martins University of Arts in visita al Lichtforum a Dornbirn (courtesy: Zumtobel)

Nell’ambito della Central Saint Martins University of Arts di Londra, una delle più importanti scuole di arte e design a livello mondiale – che ha visto fra i suoi laureati personaggi come il designer James Dyson, stilisti come Stella McCartney  e Alexander McQueen, o attori quali Michael Fassbender e Colin FirthZumtobel Group con la collaborazione di alcuni dei referenti dei più grandi studi di architettura e di consulenti della società di Dornbirn – ha deciso si supportare in un lavoro di workshop 60 studenti della scuola attorno al tema “Quale sarà il nuovo concept progettuale della nuova generazione dei sistemi di illuminazione?”.

Sul piano pratico, l’attività del workshop ha visto l’iniziativa di Teresa Zumtobel, consulente di Creative Design & Marketing  di Zumtobel Lighting, che ha chiesto ad un gruppo di studenti di sviluppare applicazioni software creative, soluzioni per servizi, prodotti o sistemi per l’arte, la casa, l’ufficio e la cultura e per applicazioni nel mondo del Retail. In una seconda fase, gli studenti hanno dovuto presentare i loro concept definitivi ad un team di esperti.

Da questa selezione si sono evidenziate le cinque idee più innovative, che sono state proposte in una serie di presentazioni a Londra. In seguito, gli studenti sono stati invitati all’headquarter di Dornbirn per partecipare ad una serie di momenti di approfondimento tecnico con i product designer e i tecnici del dipartimento di Ricerca & Sviluppo: un  team di esperti Zumtobel e di partner provenienti dai più importanti studi di progettazione e architettura mondiali – come Chris Falla e Haochen Yu del gruppo Bjarke Ingels, Helmut Kinzler dello studio Zaha Hadid e Yorgo Lykouria e il direttore creativo dello studio HOK London – hanno coordinato questo processo di selezione.

Fra i concept sviluppati dagli studenti, un apparecchio di illuminazione che imita gli effetti della luce solare, un sistema di illuminazione per le gallerie d’arte con soluzioni flessibili di posizionamento degli apparecchi e temperature colore della luce regolabili, mentre un’altra proposta ha focalizzato un sistema di illuminazione per il Retail con la capacità di raccogliere informazioni da parte degli acquirenti e valutarne contemporaneamente gli orientamenti d’acquisto.

Un’altra proposta di concept estremamente interessante è stata sviluppata invece da un’altra studentessa, Levon Lim Fang Yi, che ha progettato per il suo sistema di illuminazione anche una strategia di marketing: “Klik” è un sistema spotlight multifunzione su binario che si propone con un corpo apparecchio posizionabile in modo indipendente con la semplice pressione di un pulsante, in funzione dell’Interior Design previsto dal lay-out del negozio o del progetto realizzato dall’Interior Designer.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here