LED, immagini e tecnologie 3D per fare il Paesaggio

 

"Split Swell" (2016), digital animation on seven custom LCD displays, custom aluminum and patina steel frames, glass, synchronized playback, custom electronics 30 x 87 inches 10 minute infinite loop
Yorgo Alexopoulos – “Split Swell” (2016), digital animation on seven custom LCD displays, custom aluminum and patina steel frames, glass, synchronized playback, custom electronics – 30 x 87 inches – 10 minute infinite loop  (courtesy: Bryce Wolkowitz Gallery, New York)

L’artista Yorgo Alexopoulos  propone fino all’11 giugno 2016 alla Bryce Wolkowitz Gallery di New York con la sua mostra- installazione di opere di media art digitali   “Act of Nature”  un interessante esempio di applicazione delle tecnologie 3D alle immagini.

L’artista, che ha un background  come autore di graffiti e come fotografo nel sud della California, si forma presso la School of Art Institute di Chicago, trasferendosi successivamente a New York per specializzare la sua ricerca nell’utilizzo di strumenti di progettazione digitali e in Computer Art.

Il suo lavoro artistico ha avuto un’ulteriore evoluzione grazie alle esperienze  come fotografo di scena di effetti visivi, attività che gli ha suggerito la messa a punto di una tecnica di “decostruzione” delle foto, separandone il primo piano, e lavorando poi sullo sfondo e sulla stratificazione tridimensionale. Per fare tutto questo ha iniziato ad utilizzare il proprio archivio di illustrazioni, fotografie, dipinti e video.

E più di recente, ed è questo che propone la mostra newyorkese, la sua sperimentazione creativa ha assunto un approccio più “tattile”, presentando ad esempio l’animazione ad alta definizione di differenti tipi di paesaggio.

378Way_to_the_Sky_select_001
Yorgo Alexopoulos – “The Way to the Sky” (2015-2016), Digital animation on High Definition translucent LCD display, Thassos marble, gypsum 3D print, aluminum, steel, glass, C-Print on brushed aluminum, mixed media diorama, LEDs, polished stainless steel, custom electronics 10 minute infinite loop 31 1/2 x 47 x 9 inches (courtesy: Bryce Wolkowitz Gallery, New York)

 

Ill concept proposto nel lavoro di Alexopoulos è quello di sottolineare la forza comunicativa universale dei linguaggi e degli archetipi culturali e le opere in mostra esplorano questo concetto attraverso le immagini non convenzionali dei paesaggi: in “Split Swell”, un’animazione digitale di onde rimbombanti suddivisa su sette schermi a LED incastonati in una profonda struttura in acciaio ci parla del nostro ancestrale  legame con l’acqua; in “The Way of the Sky” l’animazione digitale in alta definizione su schermo LCD, unita all’utilizzo del marmo di Thassos e alla rappresentazione in parte fisica della scena realizzata con l’utilizzo di una stampante 3-D, dona alla sequenza di 10 minuti della scena, proposta con un loop infinito,  la suggestione di una inedita combinazione narrativa che provoca in modo diretto l’esperienza e la partecipazione dello spettatore.

(Massimo Maria Villa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here