Le sculture di luce di Dorothy Tanner: un viaggio nel colore

Un'opera di Dorothy Tanner (Photo: John Leyba/The Denver Post)
Un’opera di Dorothy Tanner (Photo: John Leyba/The Denver Post)

Una lunga storia, quella che unisce in quasi cinquant’anni di produzione nel mondo della light art l’artista americana Dorothy Tanner e del marito Mel Tanner.

Oggi, l’ormai 94enne artista della luce, dopo la scomparsa del marito nel 1993, ripropone il suo lavoro in una grande mostra retrospettiva antologica, “Lumonics Then and Now”, con un lungo e affascinante itinerario di oggetti di luce, che risalgono a partire dal 1960.

La mostra propone decine di singole opere che la coppia ha prodotto, insieme o individualmente, nel corso dei 43 anni nei quali hanno condiviso lo studio.

(photo: John Leyba/The Denver Post)
(photo: John Leyba/The Denver Post)

Diversi lightboxes realizzati da Mel alle pareti dominano lo spazio principale e ciascuno di essi presenta un proprio rompicapo visivo.

Una condivisione che ha coinvolto anche le scelte dei materiali, dal plexiglas ai materiali acrilici, fino agli oggetti prodotti da Dorothy negli ultimi anni. Oltre alle lightboxes e alle sculture, Dorothy Tanner ha anche creato una serie di opere animate, con una base musicale.

Un'altra opera di Dorothy Tanner (photo: John Leyba/The Denver Post)
Un’altra opera di Dorothy Tanner (photo: John Leyba/The Denver Post)

Se siete interessati a saperne di più sul lavoro di Dorothy e Mel Tanner, sul lavoro di Dorothy e sui magnifici anni che hanno unito la loro produzione degli anni ’60-’70 ai nostri giorni, l’appuntamento è presso:

Lumonics Then & Now: A Retrospective, la mostra sulle sculture di luce di Dorothy & Mel Tanner, fino al 24 marzo presso MOA Indoor Gallery, 1000 Englewood Parkway, Englewood (Colorado) (USA)

(Massimo Maria Villa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here