‘Lantern Lighting’. Semplicità tradizionale e un nuovo uso dei materiali

“Lantern Lighting”, 2017 (designer: Mario Tsai) (courtesy photo: Mario Tsai)

Ripensare oggi alla forma tradizionale e all’archetipo della lanterna può avere un senso solo se l’interpretazione parte dal significato emotivo evocato da questo tipo di sorgente luminosa: ad esempio, una luce funzionale e perfetta per la propria casa ma anche atmosfera raccolta e intima in spazi come i ristoranti; allo stesso tempo una luce ideale per decorare ambienti contemporanei destinati ai display espositivi nello shop lighting.

A tutto questo ha pensato il designer Mario Tsai nel progettare la sua nuova serie ‘Lantern Lighting’,  una serie di lampade articolata in una versione da tavolo, in un chandelier e in una lampada da terra, e caratterizzata da una costruzione del corpo in lega d’acciaio con schermi in lega o in vetro, in modo da rendere adattabile il sistema ai differenti risultati luminosi voluti e agli ambiti applicativi.

“Lantern Lighting”, 2017 (designer: Mario Tsai). Una versione da tavolo con schermo in vetro (courtesy photo: Mario Tsai)
“Lantern Lighting”, 2017 (designer: Mario Tsai). La versione chandelier con schermo in lega d’acciaio (courtesy photo: Mario Tsai)

La possibilità di avere la versione con schermi diffusori in vetro in colorazioni diverse contribuisce a smaterializzare il corpo lampada mentre la versione con gli schermi in lega di acciaio attenua l’emissione luminosa dalla presenza di ombre portate.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here