LAMP competition: i vincitori

'Black Hole Lamp’ di Dario Narvaez + Anthony Baxter (New York, NY, USA) (Photo credit: L A M P)
‘Black Hole Lamp’ di Dario Narvaez + Anthony Baxter (New York, NY, USA) (Photo credit: L A M P)

Arrivata al suo quarto appuntamento, la Giuria di LAMP competition – concorso annuale internazionale e mostra di International Lighting Design – ha scelto i tre designer vincitori per quest’anno nelle tre categorie: Professionisti, Emergenti, Studenti.

I concept dei progetti delle lampade – che quest’anno avevano come tema ispiratore ‘Cosmic’ – hanno visto per questa occasione un livello davvero alto in termini di Product Design degli oggetti ma erano numerosi gli apparecchi interessanti in tal senso arrivati nella selezione finale.

Sono risultati vincitori:

per la categoria Professionisti, ‘Black Hole Lamp’ di Dario Narvaez & Anthony Baxter (New York, USA);

per la categoria Emergenti, ‘Antitesi’ di Luca Mazzon & Alessandro Dadone (Bra – Como, Italia) (NdR: uno dei progetti che avevamo evidenziato fra quelli più interessanti in questa categoria);

per la categoria Studenti, ‘Henyx’ di Anna Tomschik  (Vienna, Austria).

Dal punto di vista del suo concept, ‘Black Hole Lamp’ riprende l’idea rappresentativa di un buco nero controllando l’intensità della luce emessa e creando una sorta di imbuto da cui la luce non può sfuggire.

In posizione ‘on’ acceso il disco riflettente del materiale è completamente illuminato ma la luce viene attenuata fino a  scomparire come il disco flessibile viene tirato indietro verso il centro del buco nero.

La ‘Black Hole Lamp’ quindi oscura e cambia forma alla luce nello stesso modo secondo cui un buco nero attira luce e materia alterando la struttura dello spazio.

Per quanto riguarda invece la lampada ‘Antitesi’, il concept si ispira alla doppia natura dell’universo legato da un lato ai suoi valori razionali – connessi ad una serie di teorie scientifiche – e dall’ altro ad una dimensione più spirituale che fa riferimento alle religioni e alle ideologie.

‘Antitesi’ di Luca Mazzon & Alessandro Dadone (Como - Bra, Italia) (Photo credit: LAMP)
‘Antitesi’ di Luca Mazzon & Alessandro Dadone (Como – Bra, Italia) (Photo credit: LAMP)

Questa lampada intende mostrare le due nature proprio come due risposte equivalenti alla stessa domanda: il disco appeso riceve luce da una singola fonte e riflette due diversi punti di vista attraverso un film dicroico.

Il concept della lampada ‘Henyx’ si ispira al tema dell’avvicendarsi del sole e della luna nell’arco della giornata: due fonti di luce naturale che ci guidano attraverso lo spazio e il tempo.

‘Henyx’ di Anna Tomschik (Vienna, Austria) (Photo credit: L A M P)
‘Henyx’ di Anna Tomschik (Vienna, Austria) (Photo credit: L A M P)

Dal momento che la nostra vita urbana molto spesso non corrisponde a questi ritmi naturali, la sfida progettuale è stata quella di realizzare un micro-universo di illuminazione, basato sul ritmo circadiano dell’utente.

Via APP mobile può essere scelta l’intensità della luce e la temperatura di colore sia dell’emisfero maggiore, il sole, che deciderà la qualità della luce al mattino legata alla sveglia, mentre l’emisfero più piccolo, che rappresenta la luna, proporrà un livello luminoso più morbido e luce riflessa al momento di andare a dormire.

(Massimo Maria Villa)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here