La California approva le nuove linee guida per l’adozione di lampade LED

 

(courtesy photo: Truelite)
(courtesy photo: Truelite)

In accordo con le raccomandazioni avanzate da The Climate Group States & Regions Alliance, network e organizzazione internazionale subgovernativa formata da esperti e attiva sui temi delle iniziative da intraprendere su scala globale in risposta ai cambiamenti climatici, la California è il primo stato degli Stati Uniti ad approvare le linee guida di efficienza sull’illuminazione LED, che dovrebbero contribuire a far risparmiare ai consumatori oltre 4 miliardi di dollari US.

La California Energy Commission ha da poco approvato queste linee guida che stabiliscono gli standard minimi di qualità per le lampadine a basso consumo energetico: il provvedimento – che contempla i recenti miglioramenti in termini di efficienza e qualità per le lampade a LED così come per le lampade direzionali di piccolo diametro – prevede un risparmio nei costi vivi per l’energia elettrica per il consumatore superiore ai 4 miliardi di dollari per i primi 13 anni di utilizzo della tecnologia, dopo l’entrata in vigore del nuovo standard prevista per il 1 Gennaio 2018.

In relazione  all’applicazione di queste linee guida in ambito domestico, la Commissione per l’Energia americana stima che i consumatori potranno risparmiare in media in bolletta circa 250 dollari, oltre al risparmio per l’eliminazione dei costi di sostituzione delle lampadine per un periodo di oltre 11 anni.

Per Ben Ferrari, direttore della Partnership di The Climate Group “…si tratta di un traguardo importante, e in uno scenario globale post COP21 la dimostrazione che l’illuminazione ad alta efficienza energetica rappresenta una tecnologia che può essere implementata rapidamente dalle grandi città e dalle diverse comunità nazionali in tutto il mondo”.

Dal canto suo, lo Stato americano della California, attraverso la creazione di una chiara direttiva sull’applicazione di questo tipo di tecnologie, si pone in prima linea come esempio operativo: la mancanza di standard normativi specifici dedicati alle soluzioni a luce LED ha costituito almeno fino ad oggi una delle cause della non corretta adozione di questo tipo di tecnologia, con l’ingresso in passato sul mercato di diversi prodotti di bassa qualità.

L’organizzazione internazionale The Climate Group promuove anche l’illuminazione a luce LED come parte della partnership con Global Lighting Challenge, un’iniziativa interministeriale supportata da numerosi governi nazionali  e da alcuni dei maggiori costruttori di apparecchi di illuminazione e di sorgenti, che si prefigge di distribuire 10 miliardi di lampadine a LED ad alta efficienza di alta qualità in tutto il mondo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here