Leggi & Sicurezza

Illuminazione di emergenza: la manutenzione è un obbligo

Illuminazione e emergenza

Nel corso di un Workshop di studio organizzato da ASSIL (Associazione Nazionale Produttori Illuminazione) con il contributo dei Vigili del Fuoco, è stato approfondito il ruolo e l’importanza di una corretta manutenzione degli impianti di illuminazione di emergenza, così come evidenziato dal nuovo Codice di Prevenzione Incendi (D.M. 3 agosto 2015).

I lavori del workshop,“Illuminazione di Emergenza: la manutenzione, un’esigenza e un dovere!”, hanno infatti compiuto un’attenta disanima degli obblighi di legge connessi e dei profili di responsabilità relativi a questi obblighi.

L’illuminazione di emergenza si colloca infatti fra gli elementi indispensabili per garantire la sicurezza delle persone qualora si presentino situazioni di pericolo. Il ruolo dell’illuminazione di emergenza è essenziale durante l’evacuazione di un edificio (in caso di mancanza dell’energia elettrica, di allarme di evacuazione, evento grave, etc.) e la sua importanza è confermata dall’obbligatorietà espressamente stabilita da leggi e regole tecniche. Chi gestisce edifici aperti al pubblico, come ambienti lavorativi e strutture collettive (scuole, ospedali, ecc.), è responsabile della sicurezza degli occupanti e, pertanto, anche del corretto funzionamento degli impianti di illuminazione di emergenza.

Poiché l’invecchiamento degli apparecchi di illuminazione di emergenza, come di qualsiasi altro dispositivo, è normale e inevitabile, appare evidente come la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di illuminazione di emergenza (di sicurezza e di segnalazione dei percorsi lungo le vie d’esodo) siano fondamentali per assicurarne la perfetta funzionalità nel momento del bisogno e garantire, così, la sicurezza delle persone.

Queste attività sono state rese obbligatorie mediante i controlli previsti dal nuovo Codice di prevenzione incendi pubblicato ad agosto 2015: per questo la norma tecnica per l’effettuazione di tali verifiche – la UNI CEI 11222 che identifica verifiche e manutenzione ordinaria da un punto di vista tecnico e amministrativo – assume un ruolo di riferimento per assolvere alle prescrizioni legislative. Il loro rigoroso rispetto consente di mantenere l’impianto efficiente e funzionale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here