FuoriSalone 2017

Fotonicalight: la luce senza fili

(cortesia: Fotonicalight)

Il progetto di illuminazione chiede sempre più frequentemente la possibilità di avere sul piano applicativo la più elevata possibilità di customizzare le soluzioni di impianto nella massima libertà possibile anche in termini di architetture di impianto.

Ed è in linea con questa premessa che alla Milano Design Week 2017  Fotonicalight propone con TAC! Light is now! un innovativo sistema brevettato Wireless Power Transfer for Lighting che utilizza per gli impianti di illuminazione la tecnologia dell’induzione magnetica a bassissima frequenza, con una tensione più bassa rispetto a quella utilizzata per la ricarica dei cellulari.

L’architettura dei sistemi senza fili realizzabili con questa tecnologia fa riferimento dal punto di vista gestionale ad una scheda madre che può controllare fino a 3 trasmettitori, alternativi l’uno all’altro in termini di funzionamento, lasciando all’utente dell’impianto la possibilità di decidere dove applicare il carico di tensione e quindi dove illuminare.

La logica di base è quindi quella di una grande flessibilità  e di una elevata possibilità di personalizzazione, grazie ad un’interfaccia versatile che permette la creazione di progetti architettonici e di design nel rispetto degli elevati standard qualitativi e di sicurezza, utilizzando in abbinamento i più differenti materiali.

Dal 3 al 9 aprile 2017, in Via Tortona 30, il sistema di Fotonicalight sarà protagonista di una installazione curata dall’architetto Fabio Marroni con il contributo di Paolo Longo, architetto e videoartista, che coniuga in modo multimediale il potere delle immagini all’arte, al teatro e al design, oltre che essere presente all’interno dell’installazione “Inhabits – Milano Design Village 2017” in Piazza del Cannone, all’interno del Parco Sempione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here