Firenze: luce LED per il Ponte Vecchio

Ponte Vecchio, Firenze
Ponte Vecchio, Firenze

Il progetto “Nuova luce a Ponte Vecchio” ha lo scopo di adeguare l’illuminazione del Ponte Vecchio di Firenze ad un utilizzo razionale delle nuove tecnologie a LED.

L’intervento progettuale – che garantisce la diminuzione drastica dei consumi di energia elettrica e i relativi costi di manutenzione dell’impianto – nasce per volontà di Welt Electronic, società fiorentina distributrice esclusiva per l’Italia di uno dei più importanti costruttori mondiali di LED, la giapponese Nichia.

Welt Electronic ha coinvolto per la realizzazione di questo progetto il Design Campus dell’Università degli Studi di Firenze, sotto la responsabilità scientifica del prof. Massimo Ruffilli, insieme ad un pool di aziende operanti sul territorio.

Mentre il coinvolgimento dell’Università ha dato la possibilità agli studenti di fare un’esperienza ravvicinata con il mondo dell’illuminotecnica, il coinvolgimento delle aziende del territorio ha lo scopo di armonizzare i contenuti tecnologici dell’intervento con la corretta percezione dell’architettura storica.

Questa iniziativa progettuale si prefigge di creare una stretta relazione operativa fra una tecnologia innovativa come quella LED ed il monumento fiorentino simbolo della città. Accanto a Welt Electronic e Nichia c’è DGA, azienda fiorentina che opera dal 1989 nella realizzazione di sistemi di illuminazione di alta qualità e tecnologia.

A DGA, che si è resa disponibile a fornire gli apparecchi al costo di produzione accollandosi anche l’onere di eventuali modifiche e progettazioni custom, è affidato l’incarico di realizzare gli apparecchi di illuminazione utilizzando i LED prodotti da Nichia, mentre il ruolo di coordinamento sul piano della messa in opera dell’impianto, una volta realizzato è di Silfi, la storica società fiorentina cui è affidato dal 1985 il servizio dell’illuminazione pubblica del Comune di Firenze.

Silfi si è resa disponibile a collaborare al progetto per gli aspetti riguardanti il coordinamento tecnico ed esecutivo finalizzato all’individuazione delle migliori soluzioni possibili per la realizzazione di un intervento adeguato alla bellezza ed al prestigioso contesto architettonico di Ponte Vecchio.

Fra gli obiettivi del progetto, oltre alla riduzione dei consumi energetici e all’abbattimento degli intervalli di manutenzione in un’ottica di sostenibilità, c’è anche quello di definire un uso “scenografico” della luce grazie alla possibilità di utilizzare il colore, oltre ad una migliore evidenziazione delle caratteristiche architettoniche, artistiche e storiche del monumento.

Nel mese di dicembre Firenze tra l’altro ripropone F-Light, il festival delle luci urbane che porta per il quarto anno consecutivo l’illuminazione tecnologica nei principali luoghi storici della città; tra gli eventi c’è anche il Workshop “FYLED – Florence Young Light Edition Design” – coordinato dal prof. Gianpiero Alfarano nel cui ambito alcuni studenti hanno studiato e sperimentato virtualmente le possibilità offerte dalla nuova tecnologia LED proponendo proprio la valorizzazione di alcune delle parti significative del Ponte Vecchio.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here