LED & Retrofit. - La luce per la nautica

Compattezza e qualità per esclusive suggestioni luminose

 

Installazione per uno Yacht. Le gole luminose, l’illuminazione integrata agli arredi e il gioco di apparecchi ad incasso creano diverse configurazioni luminose, che accentuano la versatilità ed il carattere degli spazi (cortesia: Thierry Ameller for M/Y Vico, Benetti Shipyard)
Installazione per uno Yacht. Le gole luminose, l’illuminazione integrata agli arredi e il gioco di apparecchi ad incasso creano diverse configurazioni luminose, che accentuano la versatilità ed il carattere degli spazi (cortesia: Thierry Ameller for M/Y Vico, Benetti Shipyard)

In campo illuminotecnico il mondo della nautica – come quello del teatro – si è sempre configurato come un ambito a parte, caratterizzato da peculiarità molto specifiche

La necessità di lavorare il spazi angusti e molto ridotti, di garantire prestazioni elevatissime soprattutto in relazione alla sicurezza, all’affidabilità ed alla protezione, di offrire le migliori performance prestazionali con il minimo assorbimento e la minima produzione di calore, la volontà di integrare il più possibile i sistemi luminosi agli elementi di arredo – che hanno da sempre caratterizzato il settore della nautica – trovano una naturale convergenza con le caratteristiche tipiche dell’applicazione della tecnologia allo stato solido.

Gli enormi vantaggi garantiti dai LED in tutte le criticità del settore ne hanno fatto uno dei primi campi di ricerca, sperimentazione ed applicazione della nuova tecnologia, nella piena consapevolezza che i maggiori investimenti dei costi iniziali sarebbero stati ampiamente ripagati ed ammortizzati in tempi brevissimi. Così, imbarcazioni da diporto, come grandi navi da crociera e traghetti, sono stati i primi “ambienti” a montare i nuovi sistemi, con soluzioni pratiche, funzionali, scenografiche ed enormi vantaggi dal punto di vista energetico, impiantistico e manutentivo.

Molto spesso inoltre nei cantieri navali, accanto all’impiego di componenti standard, vengono studiate e realizzate soluzioni customizzate, realizzate ad hoc su disegno in modo da superare il mero ruolo funzionale della luce dotandola di una forte componente emotiva ed emozionale, creando delle vere e proprie atmosfere luminose  variabili e cangianti.

Alcuni esempi applicativi

Molto interessante, in questo senso, la soluzione a plafone realizzata nel 2014 per il Monaco Yacht Show da Cantalupi Lighting, azienda specializzata nel settore. Il Dynamic Skylight  è sostanzialmente un sistema  a plafone con diametro di circa 2 m, ispirato nelle sue forme al lucernario del Museo Guggenheim di New York, con una cornice esterna in legno verniciato bianco e cornice interna in alluminio lucido intagliato a laser che sostiene una serie di pannelli luminosi a finitura opale; le sorgenti luminose dell’interno sono una serie di barre LED bianco dinamico (2400-4000 K), 500 W, 24 Vdc, mentre quelle della corona esterna sono Strip LED bianco dinamico (2400-4000 K), 80 W, 24 Vdc.

Monaco Yacht Show, 2014. Il plafone Dynamic Skylight, ispirato al design del lucernaio del Guggenheim N.Y; la luce bianca dinamica simula le sensazioni e le differenti variazioni della luce naturale (cortesia: Cantalupi Lighting) Monaco Yacht Show, 2014. Il plafone Dynamic Skylight, ispirato al design del lucernaio del Guggenheim N.Y; la luce bianca dinamica simula le sensazioni e le differenti variazioni della luce naturale (cortesia: Cantalupi Lighting)
Monaco Yacht Show, 2014. Il plafone Dynamic Skylight, ispirato al design del lucernaio del Guggenheim N.Y; la luce bianca dinamica simula le sensazioni e le differenti variazioni della luce naturale

La luce, morbida e diffusa, priva di ombre, varia in intensità e colore grazie ad un sistema di controllo domotico gestito tramite touchpad, smartphone e tablet, creando la suggestione delle variazioni di tonalità ed intensità tipiche della luce naturale durante la giornata.

Giochi di colore e modulazioni di luce sono alla base anche di un’ installazione custom su uno Yacht, ottenuta a mezzo di pareti in onice retroilluminate con LED RGBW, prodotte da Cantalupi Lighting: i pannelli, rifiniti in onice accoppiato a vetro, vengono installati come rivestimento verticale dell’interno, annullando la consistenza materica della superficie e creando soluzioni spaziali e visive inedite in ambiti che, malgrado la sfarzosità, restano comunque relativamente contenuti.

Un sistema di vassoio e guidaluce in alluminio, ai quali vengono applicati in aderenza le strisce LED (120 W, RGBW, 24 Vdc), è posto a una distanza estremamente contenuta dalle lastre di onice accoppiate con due lastre di vetro, con dimensioni – in questo caso –  pari a 1850 x 1200 x 48 mm.

Installazione custom per uno Yacht. Le pareti in onice rinforzato retro illuminate creano un gioco cromatico mutevole e cangiante che avvolge tutto lo spazio interno (cortesia: Cantalupi Lighting)
Installazione custom per uno Yacht. Le pareti in onice rinforzato retro illuminate creano un gioco cromatico mutevole e cangiante che avvolge tutto lo spazio interno (cortesia: Cantalupi Lighting)

Le lastre di onice sono lucidate a mano, in modo da ottenere l’effetto di finitura richiesto, e sono poi accoppiate alle lastre di vetro per aumentare la resistenza meccanica del sottile spessore di pietra.

Il sistema LED cambiocolore RGBW  permette di ottenere variazioni cromatiche in tutte le tonalità del visibile e sfumature nelle tonalità del bianco. Con soli 48 mm di spessore, le pareti interne dello yacht si trasformano in un caleidoscopio luminoso, capace di creare scenografie mutevoli e personalizzate.

I LED sono infine anche i protagonisti di interventi meno articolati e scenografici, con semplici installazioni in gole luminose o apparecchi ad incasso (vedi immagine in apertura); in questo caso, grande attenzione è posta al massimo contenimento degli abbagliamenti, con ottiche cut-off o particolari soluzione costruttive.

Gli incassi hanno generalmente diverse potenze, vari fasci di apertura e temperature di colore preferibilmente calde, che si accompagnano ad uno spessore molto contenuto malgrado la presenza di un adeguato sistema di raffreddamento.

E’ sempre molto difficile – per questioni di privacy, che nel settore sono ancora più restrittive –  ottenere la possibilità di fotografare o menzionare interventi realizzati, ma guardando alcune immagini di varie installazioni su yacht eseguite da Cantalupi Lighting con uno dei prodotti di punta, la serie Daly (sezione circolare o quadrata, orientabili, antiabbagliamento; potenza 12-10-5 W; T= 2700-3000 K; CRI 80-95; fascio 27°-37°43°; 350mA – 500mA; IP40; driver esterno), è possibile farsi un’idea sufficientemente esaustiva della varietà e della particolarità delle soluzioni richieste, rese ancora più complesse e ricercate dalla qualità dei materiali in gioco, con i quali e sui quali bisogna interfacciarsi e convivere offrendo le massime garanzie di qualità e sicurezza.

(arch. Alessandra Reggiani, lighting designer, Roma)

Monaco Yacht Show, 2014

Progetto illuminotecnico: Cantalupi Lighting

Prodotti: Sistema Dynamic Skylight, ø 2000 mm,  barre led 2400-4000K, 500W, 24 Vdc, strip led 2400-4000 K, 80 W, 24 Vdc

 Installazione Custom su Yacht

Progetto illuminotecnico: Cantalupi Lighting

Prodotti: Parete in Onice Backlit RGBW,  1850x1200x48 mm, Strip Led 120 W RGBW, 24 Vdc

 Varie realizzazioni su Yacht

Progetto illuminotecnico: Cantalupi Lighting

Prodotti: Serie Daly, LED 12-10-5 W; T= 2700- 3000 K; 350-500 mA; driver remoto

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here