Benevento. Una nuova illuminazione per il Teatro Romano

Benevento, Teatro Romano (cortesia: Gesesa – Gruppo ACEA)

La società Gesesa Gruppo ACEA ha inaugurato la nuova illuminazione artistica del complesso monumentale del Teatro Romano di Benevento in occasione del concerto del maestro e Premio Oscar Nicola Piovani per la cerimonia di chiusura del Festival Nazionale del Cinema e della Televisione.

Il progetto di illuminazione artistica “Gesesa illumina la storia del Sannio” si è posto l’obiettivo di realizzare una lettura differenziata dei diversi registri architettonici del monumento, con diversi scelte in relazione alla temperatura colore della luce bianca, mettendo in evidenza i  materiali costruttivi, in conformità alle indicazioni poste dalla Soprintendenza.

Ha previsto quindi  l’illuminazione d’accento del monumento nella parte sommitale del registro di coronamento del teatro (nicchie e contrafforti velarium), i fornici ciechi e l’esterno dei pilastri vicini all’ingresso, oltre all’esterno della zona delle absidi adiacenti al camminamento e all’auditorium e alla platea.

Sono stati utilizzati in tutti i casi apparecchi a luce LED con ottiche di precisione, differenziate in relazione al loro posizionamento, con  temperatura di colore di 2200 K (luce bianco-oro) per le parti in laterizio, 2700 K per i fornici e 3300 K per la scena e le gradinate/platea (luci di servizio). Questa differenza cromatica consente una lettura dei vari piani e valorizza i materiali costruttivi. Gli apparecchi scelti per l’intervento presentano dimensioni molto compatte e  una protezione meccanica IP 67.

Benevento, Teatro Romano (cortesia: Gesesa – Gruppo ACEA)
Benevento, Teatro Romano (cortesia: Gesesa – Gruppo ACEA)
Benevento, Teatro Romano (cortesia: Gesesa – Gruppo ACEA)

Per lo specifico del registro sommitale di coronamento del Teatro (in corrispondenza delle nicchie e dei contrafforti del velarium) sono stati progettati tre diversi sistemi di illuminazione: il primo realizzato attraverso sistemi lineari a luce LED basati su elementi modulari di 300 mm, con ottica 100°, potenza 12 W e temperatura colore 3300 K, posizionati sul pilastrino in mattoni (struttura del restauro moderno) di ciascun fornice; un secondo sistema di illuminazione per le nicchie e le pareti tra queste, con apparecchi di potenza 10 W, ottica con emissione a 80° e temperatura colore 2200 K, rivolti verso la parte absidata, mentre nel terzo, per le pareti di collegamento tra le nicchie è ancora un’illuminazione di tipo radente con sistemi lineari LED con moduli di 600 mm, ottica  con emissione a 100° e potenza di 24 W, con temperatura colore 2800 K.

Benevento, Teatro Romano (cortesia: Gesesa – Gruppo ACEA)

Sono state posate anche nuove linee di alimentazione, per separare la gestione di questo impianto di illuminazione artistica da quelli dedicati a sicurezza e servizi. Le nuove linee verranno inoltre parzializzate, per consentire l’accensione e lo spegnimento in funzione delle esigenze della committenza.

Non è stato contemplato il rifacimento dell’impianto esistente all’interno dei camminamenti, in quanto esula dall’aspetto prettamente artistico, ma svolge funzione di sicurezza e transito.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here