Atrani: un progetto di luce per la festa e la tradizione

 

(courtesy photo: Michele Abbagnara)
(courtesy photo: Michele Abbagnara)

Una spettacolare illuminazione (fino al 6 gennaio 2017) è stata realizzata ad Atrani, sulla Costiera Amalfitana per le festività natalizie e di fine anno. Si tratta di un’illuminazione scenografica a luce colorata dinamica gestita da un sistema di controllo che costruisce una regia di differenti immagini proiettate sulle facciate delle case e sui principali monumenti del borgo storico, come la Chiesa della Madonna del Carmine, la Rocca della Maddalena o il Corso Vittorio Emanuele, fino alla scalinata della Chiesa di San Salvatore de Birecto.

(courtesy photo: Michele Abbagnara)
(courtesy photo: Michele Abbagnara)

Il progetto di illuminazione si avvale dell’utilizzo di una serie di proiettori architetturali corredati di goboes multicolore, che proiettano insieme a differenti immagini in movimento anche una serie di frasi poetiche tratte dall’opera (“Atrani è ‘nu Prisepio”) del poeta dialettale e conoscitore delle tradizioni della Costa d’Amalfi Enzo Del Pizzo, in una narrazione dei luoghi articolata in sette distinte tappe, che riportano e sovrappongono ad un tempo l’immagine della tradizione religiosa del Natale a quella storica e culturale di un borgo quale quello di Atrani, noto come il paese più piccolo d’Italia, patrimonio mondiale Unesco.

“Atrani è ‘nu Prisepio” è un progetto culturale creativo proposto dal Comune di Atrani e realizzato da Goboservice con l’associazione ‘Pensando Meridiano”.

(courtesy photo: Michele Abbagnara)
(courtesy photo: Michele Abbagnara)

I turisti interessati a percorrere questo itinerario potranno avvalersi – oltre che di una pianta tradizionale – anche di una APP scaricabile attraverso QR code sul proprio smartphone e di una serie di totem narrativi con apparati informativi didascalici posizionati lungo il percorso.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here