Amsterdam - Van Gogh Museum

Luce LED e una nuova gestione di impianto per il Van Gogh Museum

Amsterdam, Van Gogh Museum

Ad Amsterdam, il Van Gogh Museum rappresenta la più grande collezione esistente al mondo delle opere di Vincent van Gogh, oltre a proporre grandi mostre temporanee di altri artisti.

I responsabili del Museo hanno predisposto un intervento sui sistemi di illuminazione delle opere e delle collezioni esposte – nelle ore di chiusura al pubblico per non limitare le visite nei normali orari di apertura – che ha interessato i circa 1300 punti luce installati.

Il rinnovamento dell’impianto di illuminazione non ha riguardato il rifacimento e/o la sostituzione delle geometrie esistenti ovvero non sono stati aggiunti nuovi sistemi binario, nuovi cablaggi ma ha agito sull’allestimento esistente: le nuove soluzioni a luce LED utilizzate (moduli a luce LED con sistema di controllo Bluetooth XIM Gen4 di Xicato) hanno apportato importanti risultati in termini prestazionale, di risparmio energetico e gestione nella manutenzione dell’impianto.

A questo punto bisogna fare un piccolo passo indietro.

Il responsabile dei sistemi di illuminazione del Museo, Domenico Casillo, conoscendo le esigenze poste dal Museo e anche in relazione alle numerose situazioni di sovraesposizione delle opere per i diversi eventi promozionali museali e fuori dal normale orario di apertura, aveva monitorato già da qualche tempo con attenzione gli effetti dell’illuminazione convenzionale sulle opere, denotando un’accelerazione del degrado dei loro pigmenti.

Per questo motivo aveva iniziato a ricercare differenti soluzioni tecniche che lo aiutassero a risolvere e a gestire nel tempo queste problematiche, individuando alla fine una opzione che dalle soluzioni tradizionali ad alogeni mutuava la qualità in termini di resa colore abbattendo ad un tempo in modo efficace le radiazioni dannose nella porzione della gamma spettrale del blu-viola e dell’ultravioletto.

Con il direttore delle collezioni del Museo Kees van den Meiracker e con il lighting consultant Henk van der Geest si è passati alla nuova tecnologia a LED proposta da Xicato.

La prima fase dell’intervento si è svolta con la sostituzione degli apparecchi ad alogeni esistenti con apparecchi Mike Stoane Lighting TTX2.70 equipaggiati di moduli intelligenti LED Xicato XIM 9mm Artist Series (moduli dimmerabili 0-10V attraverso dimmer standard e/o controlli Bluetooth). Successivamente il Museo ha integrato alla nuova soluzione di illuminazione un software di controllo per la gestione separata di gruppi di apparecchi, oltre a sensori e rilevatori di presenza per il controllo dei flussi dei visitatori, dei livelli di illuminamento e dei livelli di umidità nell’ambiente.

Questa architettura è poi confluita a regime in un sistema di gestione centralizzato dell’impianto (XIG – Xicato Intelligent Gateway), dove tutte le informazioni provenienti dai sensori intelligenti (XIS) sullo status di funzionamento dell’impianto vengono controllate e programmate in modo centralizzato da remoto dai responsabili del Museo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here