Agrigento. LED per la Valle dei Templi

Agrigento, Valle dei Templi. Luce LED per il Tempio della Concordia (cortesia: Disano Illuminazione)
Agrigento, Valle dei Templi. Luce LED per il Tempio della Concordia (cortesia: Disano Illuminazione)

Per la nuova illuminazione di uno dei siti archeologici più importanti al mondo, la Valle dei Templi di Agrigento, caratterizzato dalla presenza di un numero molto elevato di edifici sacri, realizzati fra il VI e il IV secolo A.C., è stato avviato un percorso che ha portato il Dipartimento dei Beni Culturali e della Identità  Siciliana – in accordo con Metaenergia S.p.A., società con la quale è stato firmato l’Accordo Quadro – alla scelta di questo sito quale luogo ideale per la concretizzazione dell’intervento di efficientamento energetico afferente al primo anno di fornitura.

E’ nato quindi dalla collaborazione tra l’Energy Manager del Dipartimento e responsabile dell’attuazione dell’accordo quadro, ing. Roberto Sannasardo, e l’ing. Carmelo Prestipino, responsabile di Metaenergia E.S.Co. s.r.l., l’intervento di progettazione illuminotecnica, realizzato dall’Energy Service Company del Gruppo Metaenergia, mentre Disano Illuminazione ha prodotto, in esecuzione custom, gli apparecchi di illuminazione.

La società di Rozzano – che per questa occasione ha completamente riletto il suo precedente progetto di illuminazione del 1999, caratterizzato dall’utilizzo di proiettori per lampade a scarica “Indio” e “Litio”, equipaggiati da sorgenti al sodio a luce bianca e gialla (si trattava di sorgenti SON-T Deco con tc 2500 K e IRC >80, con l’illuminazione d’accento delle colonne realizzata con sorgenti SON-T Plus, con tc 1900K e IRC 20) – volendo tradurre  sul campo accurati calcoli illuminotecnici e simulazioni computerizzate, ha individuato per questo nuovo intervento le migliori soluzioni di efficientamento, definite da circa 400 apparecchi a luce LED, in esecuzione speciale, che sostituiscono i precedenti apparecchi e garantiscono una resa cromatica ancora più suggestiva.

Per i tre templi gli apparecchi a LED, per non creare impatto al sito, sono stati installati nelle stesse posizioni, mentre per la messa in sicurezza della Via Sacra, oltre alla sostituzione dei vecchi apparecchi, nei limiti architettonici imposti dal sito, sono stati individuati nuovi punti di installazione, che assicurano una maggiore visibilità.

Nel dettaglio, per realizzare l’Illuminazione della Via Sacra, sono stati utilizzati 177 proiettori ( “Koala LED”) per una potenza totale installata di 2655 W, mentre per l’illuminazione del Tempio della Concordia, si è fatto ricorso a 4 proiettori (“Elfo LED”), per una potenza installata di 171 W, oltre che a 38 riflettori (“Cripto LED”), per una potenza totale di 1326 W.

L’illuminazione del Tempio di Giunone ha visto invece l’utilizzo di 11 proiettori (“Elfo LED”), con una potenza complessiva di 471 W e di 41 riflettori (“Cripto LED”), per una potenza totale di 1430 W. E’ stata riproposta con luce LED anche l’illuminazione del Tempio di Ercole, che ha previsto l’utilizzo di 2 proiettori (“Elfo LED”), per una potenza totale di 85 W e di 24 riflettori (“Cripto LED”), per una potenza totale di 837 W. 

I LED hanno una temperatura colore di 3000K e rispetto all’impianto precedente, è stato possibile ottenere un risparmio maggiore di 84.000 kWh/anno, con una riduzione della spesa energetica superiore al 66%.

(Massimo Maria Villa)

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here